Categorie
AirPods Altro Apple Apple Watch Blog Cydia iPad iPhone iPod Mac Quick Reviews Telefonia mobile

Tutti a casa? Tutti online! Ma senza dimenticare la sicurezza!

ARTICOLO SPONSORIZZATO – Probabilmente, come me in questo periodo, anche tu sei chiuso in casa, praticamente siamo in quarantena non ufficiale. E cosa facciamo tutto il tempo? La cosa più ovvia: stiamo su internet. Infatti, sembra che in questi giorni si sia registrato un maggior utilizzo di internet, non sto scherzando. Allora, siamo sicuri di essere al sicuro?

Risposta breve: Meh….

Risposta lunga: Nì. Purtroppo oramai non siamo sicuri più di niente (guarda il coronavirus) ma la bella notizia è che puoi raggiungere un buon grado di sicurezza semplicemente cambiando alcune piccole abitudini online. Allora, pronto per stare più al sicuro? Eccoti alcuni consigli su come proteggerti da minacce online:

1. Siti sicuri: dove una S non è solo una S.

Uno dei consigli che sentite ripetere più spesso è quello di visitare solo siti sicuri. Ma come riconoscerli? Basta guardare nella barra in alto, dov’è posizionato il link del sito e controllare che ci sia la dicitura HTTPS, ma che cos’è?

L’HTTPS è una dicitura che significa “HTTP Secure”. Non vado ad approfondirti cos’è il protocollo HTTP. Diciamo solo che è il protocollo che tutti usano per comunicare delle informazioni online.

L’HTTPS, per fartela semplice, si assicura che tutte le richieste che l’utente manda al sito (cioè tutte volte che visiti una pagina o quando il browser sta caricando immagini o altre cose particolari) e tutte le risposte fornite dal sito vengano criptate. Cosa vuol dire criptare? Non te la faccio complicato, cerca un po’ su internet e troverai di certo contenuti utili, ma intanto è come quando eri un bambino e giocavi a linguaggio segreto: Tu e il tuo amico avevate creato un linguaggio segreto e solo tu e lui lo potete capire. Ad esempio se sceglievate che “caio” era il corrispettivo di Ciao, allora in modo automatico quando qualcuno di voi dice “Caio”, voi due sapete bene che vuol dire “ciao”, ma gli altri che sono intorno a voi questo non lo sanno e per loro avrete detto solo una parola senza senso.

2. Password e password manager

Un altro problema della sicurezza online sono le password. Molto spesso si tende a creare password facili da ricordare e soprattutto usiamo la stessa per più account. Secondo le regole base della cybersecurity non c’è niente di più sbagliato! Le password infatti devono essere:

  • Univoche per ogni account
  • Composte da una combinazione casuale di numeri, simboli e lettere
  • Almeno 10 caratteri

Ma come fare per ricordarle? Basta affidarsi ad un password manager che le salverà in modo assolutamente sicuro criptandole più volte. C’e ne sono diversi in giro, come ad esempio “Portachiavi iCloud”, incluso in tutti i prodotti Apple, che è facile da usare e molto sicuro. Ci sono anche altri password manager come 1Password (a pagamento), LastPass (versione gratuita e versione a pagamento), Dashlane (versione gratuita e versione a pagamento) e molti altri.

3. DNS – Domain Name System

Per fartela semplice, quando inserisci nella barra del tuo browser “iTechBlog.it” ad esempio, il tuo computer contatterà un server speciale: il DNS. In sostanza a questo punto il DNS si occuperà di inviare al tuo dispositivo l’indirizzo IP del sito web che vuoi raggiungere.

Lasciando i DNS impostati di default permetteremo ai provider e anche ad altra gente di sapere sempre su che siti web stiamo navigando. Per questo è consigliato cambiare i DNS per ottenere una navigazione più riservata, più sicura (infatti molti DNS bloccano i siti pericolosi) e in alcuni casi anche più veloce. Come si fa? Segui questi passaggi per iOS e iPadOS:

  • Apri Impostazioni
  •  Clicca su “Wi-Fi”
  • Seleziona la “i” a destra del nome della rete Wi-Fi alla quale sei collegato (questo procedimento si può fare solo in Wi-Fi)
  • Premi su “Configura DNS”
  • Scegli “Manuale”
  • Elimina usando il tasto rosso e poi premendo sul tasto “elimina” che ti appare sulla destra, il DNS del tuo operatore.
  • A questo punto, al posto dei DNS del tuo operatore puoi scegliere uno dei seguenti: Google Public 8.8.8.8, OpenDNS 208.67.222.222, CloudFlare 1.1.1.1
  • Clicca su “Salva”

Per Mac il processo sarà ugualmente semplice: basta aprire le preferenze di sistema ed entrare nella sezione avanzate delle impostazioni di rete, cliccare su DNS, inserire il DNS e cliccare su Applica.

ATTENZIONE: Cambiare DNS è vero che può portare grandi vantaggi ma allo stesso tempo, per la sua stessa natura, se il server DNS non è affidabile potreste andare incontro a diversi problemi di sicurezza, ad esempio, al posto di mandarti sul sito web ufficiale della vostra banca ti potrebbe mandare su un altro sito malevolo. Per questo è importante selezionare server DNS affidabili. Quelli indicati in questa guida sono affidabilissimi quindi potete stare tranquilli ad usarli.

3. Antivirus, anti phishing e firewall

Facciamo però un passo indietro e torniamo alle basi: in ogni dispositivo deve essere installato un antivirus o un firewall di base. Questo per impedire l’installazione nel nostro PC, tablet o smartphone di malware, spyware e simili. L’unica esclusione lo fanno i dispositivi Apple, che hanno già incluso al loro interno un antivirus e un firewall assolutamente affidabile. Indispensabile anche un filtro anti phishing che riconosca mail e allegati non sicuri.

4. VPN

L’ultimo consiglio per una navigazione online completamente sicura è di utilizzare una virtual private network. Abbreviato in VPN, questo è un software che ti permette di cambiare l’indirizzo IP (scopri il tuo attuale IP), modificare la tua posizione server, criptare completamente la rete a cui tistai connettendo. Insomma, vi renderete anonimi sul web!

Categorie
AirPods Apple Apple Watch Blog iPad iPhone iPod Mac

Coronavirus, decisioni di Apple

Apple questo mese ha deciso di prendere delle belle precauzioni a causa del Coronavirus che purtroppo ha colpito molto l’Italia (in particolare la Lombardia). Inoltre Tim Cook, ha fatto una richiesta molto importante a tutti i dipendenti Apple.

Categorie
Altro Apple Blog iPad iPhone Mac

BREAKING NEWS: Virus di capodanno su WhatsApp. Trattasi di adware.

Buon 2020 da iTechBlog! E come iniziarlo al meglio? Beh, sicuro non in questo modo: Oggi parliamo del “Virus di Capodanno”. Il Virus di capodanno è un virus che appare grazie ad un link di auguri che dovrebbe essere piuttosto innocuo, ma alcuni dicono sia un virus.

Categorie
AirPods Apple Apple Watch Blog iPad iPhone iPod Mac

NUOVO PODCAST ITECHBLOG! – Puntata 1 rilasciata.

Sono orgoglioso di annunciarti che ho rilasciato giusto pochi minuti fa il primo episodio del podcast di iTechBlog! 🙂 Ascoltalo ora.

Categorie
AirPods Apple Apple Watch Blog iPad iPhone iPod Mac

iOS 13, watchOS 6, tvOS 12 e iPadOS 13 rilasciati! E noi ci adeguiamo…

Al solito, questo momento dell’anno è quello in cui iTechBlog lancia più contenuti in assoluto. Perchè? Beh, perchè escono i prodotti Apple nuovi e perchè c’è più roba di cui parlare. Che in realtà poi sono indeciso su come trasformare iTechBlog. Sono in mezzo ad una rivoluzione.

Categorie
AirPods Altro Apple Apple Watch Blog iPad iPhone iPod Mac

WWDC19 annunciato! [LIVEBLOG iTechBlog]

Come ogni anno, Apple ci tiene alle sue tradizione ed ecco che riconferma la WWDC. Vediamo maggiori dettagli insieme.

Categorie
Apple Blog

Keynote Apple di Marzo 2019 in arrivo – LIVEBLOG

Scusate il ritardo ma non stavo molto bene. Tuttavia, mentre mi recuperavo, Apple ha presentato e annunciato un nuovo Keynote per domani.

Categorie
Altro Apple Blog iPhone Telefonia mobile

Call center, scam, spam e disturbatori. La giostra della telefonia italiana.

Suona il telefono. Chi è? La zia? Il familiare? No, è un operatore di Call Center dall’albania che ci contatta per farci cambiare linea. Io un po’ di queste persone le ho sentite e oggi vi spiegherò come sono andate queste telefonate e come proteggervi da truffe o da inviare cosensi di altro tipo.

Categorie
Apple Blog iPhone

Apple multata di 10 milioni e Samsung per 5 milioni di euro per obsolescenza programmata. Che succede?

Recentemente Apple è stata multata dall’Antitrust italiana perchè Apple applica una presunta “obsolescenza programmata. Ecco i motivi.

Categorie
AirPods Apple Apple Watch Blog iPad iPhone iPod Mac

Evento Apple Speciale sta iniziando!

Ciao! 🙂 Apple oggi annuncerà qualcosa di grosso?