WordCamp Milano 2017: Cos’è, cos’è stato e cosa sarà.

Vorrei cominciare con un’affernazione molto pesante. “Nulla sarà come prima”. Perchè? Continua a leggere e capisci tutto.

Ciao a tutti, questo è un Articolo molto diverso da tutto il resto. Non lo ho mai detto in pubblico ma gestire un blog è pesante, molto più di quanto possiate pensare. Tra attacchi DOS, gestione gruppi, hacking e creazione contenuti. Queste agli occhi di estranei sembra un qualcosa di semplice e di stupido. Solo chi fa il blogger può comprendere. Il mio problema è che da me non ci sono blogger se non piccolissimi, quindi non posso discutere su come migliorare ulteriormente il sito se questo ha appena aperto il suo Blog. Attenzione, non sto dicendo che io sono esperto ma che, dopo 2 anni di blogging saprò un secondo cosa vuol dire e come fare. Dunque avevo questo problema, appena avevo problemi mi sentivo solo, nessuno mi aiutava. Se provavo a parlarne con qualcuno qui capivano allo stesso modo per cui io capisco l’Aramaico Antico. Nulla, in pratica.

A quel punto cerco un po’ su Internet e scopro di questi Meetup WordPress.

Sì ma, che cos’è WordPress?

Grazie per la domanda. Un sito ha due parti. La parte del contenuto (Editoriale) e la parte dove si crea il sito che poi voi andrete ad utilizzare (Tecnica). Sono due parti necessarie al funzionamento di tutto. Perchè? Beh perchè senza parte tecnica i contenuti come li carichi? E senza contenuti. cosa puoi farci? Diventa noioso. Dunque WordPress ci aiuta sulla parte Editoriale e gestisce praticamente tutta la parte tecnica. Questo gli permette di far aprire un Blog anche a chi non sa programmare, senza renderlo troppo “semplice” perchè comunque WordPress ha moltissime cose nel retro. Vedi ad esempio tutti i plugin, temi e molto altro ma soprattutto la caratteristica OpenSource, quindi tutti possono andare lì e modificare il bel codice è ridarlo indietro al resto degli utenti che utilizzano quella piattaforma.

Bene, dunque abbiamo spiegato ora cos’è WordPress. La domanda è: Pwrchè cambia così tanto da un normale CMS? Beh, la community.

Community

La community, bella parola. In Italiano significa “La comunità” ed è effettivamente una cosa non indifferente. La comunità, le persone che usano WordPress, ma non solo. Lo creano, infatti. Pensate che in WordPress (che è una Foundation, in italiano significa Fondazione) è completamente fatto da volontari, persone come me o come te che hanno deciso di voler partecipare a questo progetto. Volontari significa che non sono pagati e che, nel loro tempo libero aiutano il resto delle persone. È una catena, tu aiuti me e io aiuto te. Il bello qui è che sono persone veramente meravigliose. Fantastiche.

Persone come te che sono belle persone e gentilissime. Specificatamente, oggi parlaremo del WordCamp Milano 2017, un evento che aspettavo da moltissimo.

WordCamp Milano 2017

il WordCamp è un meetup più grande. Quindi un posto dove si va là per imparare un po’ di WordPress. Grazie all’esperienza che ho fatto, ho conosciuto gli organizzatori, ormai siamo veramente amici. Giustino, Valeria, Andrea, Dario, Simona e tanti altri. Persone veramente brave e simpaticissime. Ho conosciuto anche molti altri come Andrea, programmatore con cui ho potuto parlare per molto tempo. In più ho conosciuto pure Francesca, una ragazza veramente bravissima che è la Community Manager di SiteGround (nostro Host) con cui siamo arrivati a fare delle chiacchiere appassionate (ormai siamo amici), aggiungiamoci pure il caro Rudy, grandissimo ragazzo che mi ha aiutato diverse volte a risolvere tutti i miei problemi con questo sito e che ci siamo parlati un ora ininterrottamente, anche se noi avevamo voglia di farlo.

Parlando di Sponsor, ho conosciuto pure i ragazzi di AlterVista tra cui Gianluca Danesin, il top manager, Nicolò e Dario, persone gentilissime. Con Gianluca abbiamo condiviso direttamente alcuni punti riguardo AlterVista. Per il resto, AlterVista ha le sue cose positive e ha anche quelle negative. Al resto, ho parlato anche un po’ con Yith, persone gentilissime e con altri sponsor. Tutti molto accoglienti. E quando c’è un’ottima aria, questa continua a girare da una persona all’altra.

Parliamo velocemente di quello che ho pensato in quelle giornate.

Conferenza intera

La conferenza è stato un giorno strano. Il primo WordCamp, essendoci che era anche il primo giorno che andavo in Bicocca era tutta una scoperta. Mi aspettavo un posto gigantesco, invece no. Non vi dico che era piccolo ma le persone lo hanno fatto sentire molto intimo. Ho ascoltato tanti Talk e parlato con diverse persone. La mattina stavo leggendo un po’ che dicevano gli internauti mentre la sera siamo tornati a casa, stanchi ma felici.

Contributor Day

In Italiano sarebbe “Il giorno da Contributore” e serve per contribuire al progetto gratuito di WordPress. Ovviamente io ho partecipato e ho iniziato a contribuire nel Team di Supporto e alcune volte pure nel Team Polyglots (Il Team delle Traduzioni). Molto bello ma sinceramente preferisco molto di più il giorno della Conferenza anche come ritmi.

Conclusioni e info per iTechBlog.

Con questo Articolo ci tenevo a fare una Recensione di questo Evento, era qualcosa che stavo pensando da molto tempo. Voto dell’evento: 9. Non 10 e lode per solo due motivi importanti:

  1. Durato troppo poco!
  2. il pranzo, per chi non ama cose complicate, non aveva ottime cose!

Terminando, volevo augurare un buon Natale e Felice Anno nuovo, la linea editoriale si bloccherà fino a Gennaio, ma abbiamo in serbo per voi tante, tante novità che arriveranno nel 2018. Per un anno pieni di nuovi Articoli e nuove Funzioni! 🙂 Intanto, per Natale iTechBlog ha ricevuto molta neve, infatti eccola che scende nel tuo schermo! 🙂 Un buon Natale sperando che lo passerai al meglio con amici o Famiglia e auguri per un 2018 ancora migliore! 🙂