Apple multata di 10 milioni e Samsung per 5 milioni di euro per obsolescenza programmata. Che succede?

Recentemente Apple è stata multata dall’Antitrust italiana perchè Apple applica una presunta “obsolescenza programmata. Ecco i motivi.

Il 24/10/2018 è successo un fatto secondo me sorprendente. Perchè? Beh, perchè l’AGCM ha multato Apple Inc., Apple Distribution International, Apple Italia S.r.l. e Apple RetaIl Italia S.r.l. Perchè? Obsolescenza programmata.

Cos’è?

È quando un marchio programma l’obsolescenza di un prodotto. Ecco un esempio: io ti vendo un orologio, che ho preparato per far staccare il pulsante per accenderlo dopo 100 pressioni. L’obsolescenza programmata è illegale in Italia.

Tutto bellissimo, allora finiamo qui, i vincitori hanno vinto. Vero? No, purtroppo. Apple, come anche ha detto nelle memorie difensive. Sfortunatamente però è stata multata. Ma allora, chiederete voi, perchè è stata multata? Citando il titolo di un famoso film, per “una serie di sfortunati eventi”. 🙂 Andiamo a vederli insieme, vi va?

Punto 1: iOS 10 rilasciato, pop-up di aggiornamento insistente

AGCM torna ai tempi di iOS 10.0 per segnalare un fatto che accade sempre su iOS. Cosa? Beh, quando il dispositivo ha scaricato l’update, il dispositivo chiede continua,ente di aggiornarlo. Come dice AGCM, è effettivamente impossibile dire di No, ma solo cliccare su “Ricordamelo più tardi”. E, se clicchiamo su quel pulsante, veniamo riportati a (se abbiamo un codice) una schermata dove ci viene chiesto il codice per effettuare l’update di notte oppure, se non abbiamo un codice, ci verrà richiesto semplicemente se vorremo fare un update la notte. Tutto vero, tutto reale qui. Tranne che…. bisogna dire che tutti gli update portano cose importantissime quindi bisogna sempre farli. Quindi è un bene alla fine che Apple ci ricordi di aggiornare. Dovremmo dire grazie. AGCM ribatte però che “il cliente non viene opportunamente informato dei bug/rallentamenti/problemi/limitazioni hardware che riscontrerà aggiornando”. Ma, mi sembra anche normale. Il changelog dice i cambiamenti lati OS, poi se c’è un bug (in italiano baco, errore, problema), dalla parola stessa io non posso segnalartelo. Al massimo sarà il consumatore a segnalarlo ad Apple per una risoluzione. Sottolineo inoltre che è normale che le prime versioni software (10.0, 11.0, 12.0….) abbiano problemi, proprio perché la maggior parte delle volte sono versioni che per di più aggiungono funzioni, dunque ci vorrà tempo per ottimizzarle. Inoltre, qui AGCM si fa lo sgambetto, se vuoi che il dispositivo sia veloce e non abbia errori, e stai utilizzando però un dispositivo vecchio, non puoi pretendere sia veloce e che sia abbastanza potente per supportare tutte le funzioni. Tuttavia già molto spesso Apple dice quali funzioni vengono supportate e quali no. Dovreste dare un’occhio al sito Apple.

La batteria viene rallentata. Colpa di iOS 10.2.1 e di obsolescenza programmata?

No, al contrario è una cosa che allunga la vita della batteria. Ho fatto un Articolo a riguardo. Dagli un’occhiata e poi torna a leggere questo articolo. Lo trovi qui: batteria iPhone. Tra l’altro l’ho sperimentata questa funzionalità. Non è male!

Parte 3: La maggior parte degli utenti che sceglie iPhone erano già utenti da prima perchè cambiando azienda non avrebbe l’ecosistema completo e Apple ha un business importante nel Upgrade Selling

AGCM punta il dito ad Apple anche qui; secondo loro infatti, l’azienda californiana in qualche modo limiterebbe la concorrenza appunto perchè è poco probabile che qualcuno che usa iPhone cambi con un device o comunque compri device non Apple. Personalmente non capisco cosa possa c’entrare. Cioè, Apple su questo ha un vanto; ha creato un ecosistema così bene che ora si possono usare funzioni super comode tipo AirDrop, il copia incolla universale che altrimenti sarebbe tecnicamente impossibile. Non vedo il pericolo in questa frase. Più tardi, l’autorità garante della concorrenza dice che Apple guadagna tanto dagli utenti già iPhone. Menomale. Perchè tutti gli utilizzatori di iPhone lo amano, non vedo dove sia il problema e perchè se la maggior parte delle persone preferiscono scegliere ancora iPhone allora deve essere una cosa sbagliata. Apple crea ottimi prodotti e chi li prova lo sa. Non mi sembra fantascienza. Il discorso che internamente, durante le ricerche riguardo il problema alla batteria non abbiano voluto che i dipendenti parlassero di Obsolescenza Programmata, mi sembra anche normale, ed è al solo fine di non fare disinformazione. È così difficile? Eppure Apple nelle sue memorie è stata super giusta. Dispositivo che ha il maggior numero di aggiornamenti al mondo che rallenta di più? Dai….